Mutui Aste

Mutui, è boom di richieste per l’acquisto di immobili alle aste giudiziarie


A settembre 2017 il 5% delle richieste online di mutui bancari ha riguardato immobili
all’asta. Dall’Osservatorio congiunto sulla erogazione di mutui emerge la convenienza 
nell’acquistare una casa messa in vendita giudiziaria, spendendo cifre considerevolmente 
inferiori. L’asta giudiziaria consiste nella vendita forzata di un immobile di proprietà di un 
soggetto insolvente. In Italia ogni anno ci sono 250mila esecuzioni immobiliari. Dai dati si 
evince che chi ha chiesto un finanziamento per comprare un immobile all’asta ha cercato 
di ottenere, in media, 88.900 euro equivalenti al 63% del valore dello stesso.
Una pratica su tre arriva dalla Lombardiache, nei preventivi, precede Lazio (15%) e 
Veneto (10%). Mentre per quanto riguarda le effettive richieste presentate, la Lombardia è 
ancora prima fra le regioni (30%), ma ha alle spalle, l’Emilia Romagna (12%) e il Lazio 
(10%). Il mercato delle aste immobiliari sta diventando sempre più interessante anche per 
le banche, tanto è vero che ormai quasi tutti gli istituti hanno prodotti dedicati e alcuni 
applicano a questo genere di finanziamenti tassi uguali a quelli riservati ai mutui 
tradizionali.

La convenienzadelle operazioni relative alle aste, si riverbera anche sui tempi della 
pratica: ci vogliono solo tre mesi per arrivare al termine, 1 mese e mezzo in meno rispetto 
a una vendita tradizionale. Questo perché chi cerca un mutuo in asta lo fa dopo aver 
individuato l’immobile e questo si traduce in tempi più brevi per giungere all’erogazione e 
dettati dalla procedura stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *